L’esperto risponde: infissi e finestre – controtelaio Sì o No?

L’esperto risponde: infissi e finestre – controtelaio Sì o No?

L’esperto risponde: infissi e finestre – controtelaio Sì o No?
 
Il controtelaio, conosciuto anche come falso telaio, cassa matta o telaio morto, è l’elemento di unione tra la muratura ed il serramento. Il controtelaio è un elemento edile tipico delle costruzioni italiana, infatti generalmente non è richiesto altrove.
 
Avere un elemento di interconnessione tra le pareti in muratura ed il serramento richiede molti più sforzi, INUTILI, al posatore. Questo perchè se tra finestra o infisso e muratura c’è un unico giunto, nel caso dell’installazione di infissi senza controtelaio, è compito unicamente del serramentista preoccuparsi della tenuta, quindi affidate l’installazione completamente al professionista dell’infisso. Nel caso invece in cui ci sia il controtelaio, tra finestra e muratura ci sono ben DUE giunti e la cosa negativa è che il più delle volte il primo giunto, cioè l’unione tra muratura e controtelaio, non viene realizzato ad opera d’arte dai posatori, che demandano la propria responsabilità ai serramentisti.
 
Purtroppo è consuetudine che il posatore non si preoccupi di progettare e realizzare correttamente il nodo primario, quello tra muratura e controtelaio, nonostante la UNI 10818:2015, in vigore dal 22 Ottobre 2015, che individua i ruoli e le responsabilità nella posa di porte e finestre, riporta chiaramente che la posa del controtelaio è compito e responsabilità dell’impresa e NON DEL SERRAMENTISTA.
 
Per i suddetti motivi e grazie alla nostra pluriennale esperienza nel settore possiamo rispondere al vostro dubbio affermando con chiarezza che il controtelaio è un’abitudine radicata nell’edilizia italiana.
Il suo uso è superfluo in termini di sicurezza, isolamento e soprattutto di costi.
 
Il controtelaio è utilizzato più per abitudine che per necessità. Ad ulteriore prova di quanto detto vi invitiamo a verificare, cercando video su youtube, che nel nord Europa il controtelaio non è utilizzato ed il serramentista posa sul grezzo direttamente il serramento e solo dopo interviene l’impresa che procede con l’intonaco interno e il cappotto esterno, facendolo risvoltare sul serramento.
Ecco uno dei tanti esempi: www.youtube.com/watch?v=RBuET2Gq_mI
 
Ci auguriamo che queste informazioni chiare, dettagliate e documentate siano state di aiuto a tutti coloro che avevano dubbi sull’impiego o meno e sell’utilità reale del controtelaio.